Regione Veneto

Saluto del Sindaco di inizio 2018

Pubblicata il 16/01/2018

Care concittadine e gentili concittadini,
Il 2017 che si è appena concluso rappresenta per me il primo anno intero da sindaco. Dodici mesi importanti che hanno visto concretizzarsi idee, progetti e iniziative.
La prima opera per importanza è senz’altro la nuova scuola dell’infanzia a Villa di Villa, di cui è in fase di completamento il primo stralcio funzionale. Un edificio moderno, sicuro, che vogliamo e contiamo di completare al più presto. Nel percorso di riqualificazione degli edifici scolastici, si è aggiunto l’ammodernamento della scuola elementare di Pinidello, avvenuto durante la pausa estiva, con interventi nella sala mensa, nell’aula di informatica, con la realizzazione di nuovi bagni, con la sostituzione dei serramenti esterni, per citare le opere principali.
In primavera si aprirà anche un nuovo cantiere, presso il Parco dei Carbonai sarà costruita una struttura chiusa, che si aggiungerà a quella attuale aperta, per valorizzare un area della nostra montagna, che sta a cuore ai cordignanesi.
Lavori in corso anche a Pinidello, dove stiamo intervenendo nel cimitero realizzando la rampa per i disabili e installando i loculi cinerari.
Ho avuto il piacere di tagliare il nastro del nuovo centro giovani, dove abbiamo valorizzato delle aule di proprietà del comune, nell’edificio di Via Piave 1, per metterle a disposizioni dei nostri ragazzi, e un altro nastro è stato tagliato il IV novembre a completamento dei lavori di riqualificazione del Parco della Rimembranza, rendendolo utilizzabile e ricordando il sacrificio umano dei nostri concittadini che hanno vissuto il dramma della Grande Guerra.
Una particolare attenzione è stata rivolta alla manutenzione del territorio, a quegli interventi che sono meno appariscenti, ma sono necessari, come la pulizia di fossi e canali, che ha visto impegnata la nostra rinnovata squadra di operai, che ora po’ contare su quattro unità, a cui si sono aggiunte ditte specializzate negli interventi più importanti. Nei prossimi mesi contiamo anche di rifare il manto di asfalto di via Trento.
Guardando al nuovo anno 2018 andremo a progettare una risistemazione del centro di Ponte della Muda e ci sarà la progettazione della nuova palestra, per poter essere pronti in futuro a intercettare possibili bandi di finanziamento.
Nel gennaio 2017 ho partecipato a Roma a un incontro al ministero degli affari regionali, per chiedere il rifinanziamento del “Fondo Letta” destinato ai comuni, come Cordignano, che confinano con le regioni a statuto speciale. Anche grazie ad Assco, associazione di cui è presidente l’assessore Campagna, impegnata in questo fronte, è notizia dei giorni scorsi che saranno destinati 4 milioni di euro per il 2018, 5 milioni per il 2019 e 10 milioni per il 2020 che finanzieranno progetti per il territorio.
Un impegno, dei componenti della giunta e del consiglio, portato avanti giorno per giorno, al servizio di tutti i cittadini, dai più piccoli che frequentano le scuole e le attività sportive e culturali, agli anziani, alle fasce più deboli della popolazione.
Come sindaco mi piacerebbe arrivare a conoscere uno per uno i settemila cordignanesi, stringere ad ognuno la mano. In questo periodo ho avuto il piacere di incontrare i ragazzi delle scuole, gli anziani della casa di riposo, gli utenti a cui portiamo i pasti a domicilio, cercando di essere vicino a quante più persone possibile.
La forza della nostra comunità è la coesione e il fare squadra, per questo ringrazio i volontari, recentemente ricevuti in municipio, i dipendenti e i collaboratori, gli assessori e i consiglieri che sono stati collaborativi e propositivi.
Un abbraccio a tutti e buon 2018!
Il sindaco
Alessandro Biz
torna all'inizio del contenuto