Comune di Cordignano

SALUTO di inizio anno del Sindaco Biz Alessandro

Pubblicata il 31/12/2016






La fine e l’inizio d’anno sono sempre momento di bilanci e prospettive. Questo appuntamento arriva a poco più di metà anno dall'insediamento della nuova amministrazione. Un nuovo sindaco e una rinnovata giunta significa ricostruire e ripartire, significa creare nuovi legami con i cittadini, con i collaboratori della macchina amministrativa e anche con le forze politiche che ci sostengono. Significa inserirsi in un solco e in un percorso tracciato da dieci anni di amministrazione raccogliendo la buona eredità lasciata, assimilando le competenze maturate ma anche imprimendo una forte energia di innovazione.
Con la chiusura dell’anno solare e del primo semestre amministrativo si è chiusa anche quella prima parte di percorso in cui ci siamo conosciuti. Non è semplice a volte imprimere nuovi ritmi, nuove abitudini, nuovi modi di organizzare il lavoro, ma ci stiamo provando con la convinzione di operare sempre nell’interesse della comunità.
In questo prima fase abbiamo voluto riorganizzare gli orari degli uffici, unificandoli e ampliandoli; abbiamo assunto con la mobilità una nuova dipendente per l’ufficio anagrafe che inizierà dal 1° febbraio e diverse iniziative sono in cantiere per i primi mesi del nuovo anno.
Come promesso nella campagna elettorale che ci ha portato ad ottenere un ampio risultato, al centro di tutta la nostra azione dev’esserci il cittadino e la nostra capacità di farci carico delle esigenze di tutti e di dare risposte. 
Un lavoro che riguarda tutti gli uffici ma in particolare il settore delle manutenzioni. Dev’ essere un imperativo il nostro impegno con i cordignanesi che si concretizza con la volontà di incrementare l’organico degli operai di almeno un’altra unità perché vogliamo vivere in un Comune dove al primo posto dev’esserci la qualità della vita, dai servizi al decoro urbano. 
Abbiamo presentato un programma di opere pubbliche per continuare a rinnovare il paese, stiamo progettando l’ampliamento del Parco dei Carbonai, a breve sarà riqualificato il Parco della Rimembranza, interverremo ad inizio anno in alcuni punti della viabilità, interverremo sul cimitero di Santo Stefano di Pinidello e inizieremo prossimamente a progettare la rinnovata piazza di Ponte della Muda inserita nel piano triennale delle opere pubbliche. Abbiamo inoltre pronto il progetto per la nuova scuola dell’infanzia in attesa che lo Stato ci apra gli spazi finanziari necessari per realizzarla.
Permettetemi alcuni saluti. In primis al mio predecessore Roberto Campagna, il 2016 è stato l’anno dei due sindaci e lo ringrazio per la fiducia che mi ha dato nel passare il testimone. Un ringraziamento alla squadra sia di giunta sia di tutta Cordignano Viva, riferendomi sia agli eletti sia a chi ci sostiene da fuori. Siamo un gruppo forte, con persone di grande esperienza e competenza unito all’energia e la vitalità di chi è più giovane.
Parlando di consiglieri comunali il mio saluto e augurio per iniziare al meglio il nuovo anno va anche al gruppo di minoranza Insieme per Cordignano. Credo di interpretare il pensiero di tutti dicendo che ognuno di noi è qui perché ama Cordignano e per dare un contributo alla propria comunità e quindi, uniti da intenti comuni, il mio augurio è di proseguire il cammino nel rispetto e nella franchezza costruttiva che abbiamo visto in questo primo tratto di cammino assieme.
Ringrazio il nostro segretario Comunale, il dottor Rolando Fontan. A lui l’apprezzamento convinto per le capacità manageriali che dimostra, necessarie per affrontare la gestione di un ente che vuole lavorare sulla qualità dei servizi nonostante le risorse sempre più limitate.
Grazie infine a tutti i collaboratori, non mi piace chiamarli dipendenti, perché sono importanti risorse umane che si impegnano spesso senza guardare l’orario animati dall’amore per il lavoro e dallo spirito di servizio. 
Il saluto finale, il più importante, ai cordignanesi tutti, ai giovani, agli anziani, ai volontari, a questa magnifica comunità, a questa grande famiglia di cui tutti noi facciamo parte. A tutti l’augurio di un felice 2017.
 
Il sindaco
Alessandro Biz